La Storia e la Cultura della Calabria

La storia e la cultura

La Calabria è una regione ricchissima di storia e di cultura. Il suo territorio è stato abitato sin dalla preistoria da una serie lunghissima di popoli antichi tra i quali  Aschenazi, Ausoni, Enotri, Lucani, Bruzi, Greci e Romani; nel Medioevo da Bizantini e Normanni; poi, da Angioini e Aragonesi;  ogni popolo ha lasciato una sua traccia in questo territorio che rappresenta oggi un vero e proprio scrigno pieno di tesori archeologici di importanza mondiale tra i quali i famosissimi Bronzi di Riace, ma anche siti meno noti al turismo di massa come la grotta del Romito a Papasidero nella quale gli uomini preistorici hanno lasciato alcune delle più antiche e belle iscrizioni rupestri di tutta Europa e che dimostra che la Calabria fu abitata già 20.000 anni fa, oppure i vari siti in cui le popolazioni magno-greche hanno lasciato numerosissime testimonianze come Sibari, Crotone, Monasterace, Squillace, Locri.

I dominatori che si sono susseguiti nel corso dei secoli hanno eretto castelli, fortezze, torri e fortificazioni sia sulla costa che nell'entroterra della regione. Oggi molti manieri sono stati adibiti a residenze signorili. Molti ancora conservano quasi intatte le antiche strutture murarie e le magnifiche vedute.  In tutta la regione è possibile inoltre ritrovare chiese, abbazie, santuari che sono mete di pellegrinaggio consolidate per fedeli e turisti di tutta Europa. Non mancano infine i musei: oggi in Calabria si trovano 5 grandi musei nazionali, una dozzina di musei statali, e moltissimi musei minori (ma non meno interessanti).